.
Annunci online

giuirrational
They Look At You In Disgusting Ways.
 
 
 
 
           
       

CLICK FOR AMAZING ICONS AND LAYOUTS!!!
CLICK FOR AMAZING ICONS AND LAYOUTS!!!
CLICK FOR AMAZING ICONS AND LAYOUTS!!!
CLICK FOR AMAZING ICONS AND LAYOUTS!!!
CLICK FOR AMAZING ICONS AND LAYOUTS!!!
CLICK FOR AMAZING ICONS AND LAYOUTS!!!
CLICK FOR AMAZING ICONS AND LAYOUTS!!!
CLICK FOR AMAZING ICONS AND LAYOUTS!!!
CLICK FOR AMAZING ICONS AND LAYOUTS!!!
CLICK FOR AMAZING ICONS AND LAYOUTS!!!



 
30 marzo 2009

16

Vuoto.
Non ci sei da ore, chissà cosa fai, chissà dove sei.
E io sono qui che ti penso, che rileggo la buonanotte, ascolto le canzoni.
Non mi sembra vero, è come se tutto quello che mi ha sempre affascinato nelle persone
si fosse concentrato in un esserino dolcissimo con i capelli rossi e l'aria da uomo sicuro di sè.
Sorrido ancora ripensandoti che mangiucchi la cannuccia.
Dio quanto vorrei esserti accanto, essere parte del tuo mondo, vederti
mentre fai tutte le cose più normali, vederti camminare e rallentare il passo per guardarti meglio
averti mio, alla luce del sole, senza tastiere e senza finzione.
Infondo a me basta sapere che mi dedichi del tempo e non ti pesa.
Infondo mi basta godere ogni secondo passato con te.
Mi basta guardare quegli occhi che adoro e lasciarmi andare, per ora, ai miei desideri.
Ma TI PROMETTO che non sarà tutto un castello di carte, non crolleremo.
Io ci tengo, io ci metto tutta quella che sono per essere qualcosa di speciale per te..
Io pretendo, voglio, che tu sia in ogni mio discorso, voglio renderti partecipe di ogni mia stupidaggine, esporti i miei pensieri.. non ti prendo in giro, il mio cuore vuole davvero essere tuo.
Chissà se lo prenderesti con te.
Chissà che profumo sai, il calore che emani, chissà che gusto hanno i tuoi baci.
Sei troppo importante, comandi la mia penna a un'italia di distanza.







permalink | inviato da giù. il 30/3/2009 alle 0:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

19 marzo 2009

15

Sorridevi, ricordo.
La sigaretta tra l'indice e il medio, la guardavi mentre bruciava.
Parlavi distrattamente, io ti accarezzavo i fianchi e cercavo di seguirti
quando ti infilavi a parlare della tua musica e delle tue abitudini.
Qualche tiro te lo rubavo, mentre intanto te ne preparavi un'altra:
il filtro tra le labbra, mi chiamavi e me lo lasciavi dopo un bacio.
Non ho mai detto un "mi manchi" molto sentito, forse perchè
tutte le storie che ho concluso l'ho fatto sentendolo.
Ma con te è diverso: mi hai lasciato un vuoto che si sente, che divora
come un buco nero tutto ciò che vorrebbe prendere quello che era il tuo posto.





E chissà se hai provato per me quello che io provavo per lui
se posso capire certi tuoi atteggiamenti..
Chissà se ti rivedrò.
Rimane in me solo la speranza di aver contato qualcosa per te.




permalink | inviato da giù. il 19/3/2009 alle 14:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

10 febbraio 2009

14

Lo vorrei diverso
lo vorrei pronto a venirti a prendere a scuola
che si metta a cantare per la strada
che ti prenda per mano e ti porti nei posti che gli piacciono
lo vorrei semplice
che ti baci sulla fronte mentre stai parlando
che ascolti musica underground
con i piercing e la barba incolta
con tanti amici divertenti
lo vorrei sveglio, che sappia usare la punteggiatura xD
che quando piove invece di rimandare mi proponga di stare da lui
lo vorrei tranquillo, senza voglia di strafare.
oh come lo vorrei.




permalink | inviato da giù. il 10/2/2009 alle 19:27 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

28 gennaio 2009

13.

Mi lascerei dipingere dai tuoi colori.
Mi sorprendi giorno dopo giorno per il modo in cui come nulla
e con quella tua tranquillità risolvi i problemi.
Sei grande per l'età che hai, sei diventato un esempio.

Non ho idea di come farei senza di te.
Non lo so, perchè quegli abbracci sono diventati preziosi
e perchè i tuoi consigli mi hanno aiutato tantissimo
in soli cinque mesi.







permalink | inviato da giù. il 28/1/2009 alle 18:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

18 gennaio 2009

12.

E' cambiato tutto.
Si è rivoltato completamente..
se una volta ti apprezzavo per il modo in cui mi mettevi a mio agio
ora sei tornato ad occupare il tuo piedistallo.
E sai cosa ti dico?
STACCI.
Perchè a me dai solo una mano in questo modo.
ciao, torna a vivere di te stesso.



Put your money where your mouth is - Jet




permalink | inviato da giù. il 18/1/2009 alle 16:50 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

6 gennaio 2009

11.

Gli ho chiesto come mai una come me lo attirasse tanto.

"quando stiamo parlando tutti insieme stai zitta per tre quarti del tempo.
Poi, quando sembra che non ci sia più niente di cui discutere, dici la tua,
senza guardare nessuno negli occhi, tenendo la testa bassa e fissando le tue mani
o le punte dei tuoi capelli. E te ne esci con delle riflessioni incredibili,
delle frasi brevi ma da svolgere, cambiare. E da quando dici così, poi combatti
tutto il tempo per la tua idea."

Tornando a casa, avevo già imparato a memoria il suo discorso.
La neve mi bloccava le scarpe, la cenere mi imbrattava il giubbotto
e la mia scarsa voglia di accellerare il passo mi ha fatto arrivare a casa mezz'ora dopo.
Combattere per le mie idee.
Mi sembrava di sentir parlare di un'altra persona.
Sono così diversa quando sono tolta dal mio mondo?
Quando sono me stessa: quando taccio o quando combatto?






permalink | inviato da giù. il 6/1/2009 alle 19:6 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

20 dicembre 2008

10.

Non finirò mai di dirti grazie.
Non so se dovrei ringraziare te oppure le circostanze
che ci hanno fatto conoscere.
Ho trovato un amico, un amore di ragazzo.
Sempre sorridente.
anche se la giornata è nera mi dai tanta allegria.
Potessi, giuro, non ti lascerei mai.
Potessi, ti abbraccerei in ogni istante
allungherei quei momenti fugaci che cerco
sempre di ottenere.
I complimenti, le attenzioni.
Sono cose che mi rendono felice
e tu, giorno per giorno, ti fai volere sempre più bene.
Mi freno. Mi freno perchè altrimenti credimi
sarei la persona più affettuosa che tu conosca.
Non so mai in che modo dirti grazie
perchè la cosa più straordinaria
è che tu essendo te stesso, semplicemente
ogni giorno sei sempre più speciale
e rendi speciale ogni attimo, ogni secondo.
Grazie.

T v o g l i t a n t o  b e n e


vorrei potertelo dire.
vorrei.





permalink | inviato da giù. il 20/12/2008 alle 23:18 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

19 dicembre 2008

09.

[...]

Giu scrive:
cioè io avrei voluto baciarti ancora una volta.
Ravenous          _cobhc77 scrive:
ti ho mai detto..
che i tuoi occhi sono stupendi?
cè mi attraggono da morire
sono giganteschi
e gli occhi
così grandi sono belli
davvero
Giu scrive:
no, non me lo avevi mai detto..
edo, io..
grazie.



Ho rincorso cose come queste da quando per la prima volta
i tuoi occhi verdi hanno incrociato i miei.
Da quando per la prima volta mi sono rifugiata
tra le tue braccia.
Ora, che tutto è finito, ripensando a quello che abbiamo
passato insieme, vorrei restasse tutto fermo
ed istantaneo a quel pomeriggio tra le foglie
o quello sulla panchina.
Tutto fermo ad un sorriso, ad un bacio.







permalink | inviato da giù. il 19/12/2008 alle 15:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

14 dicembre 2008

08.

Svegliata tardi quel venerdì.
Venti minuti per prepararmi e dieci per arrivare a scuola.
Piove, prendo l'ombrello e corro fuori,
mentre tengo ancora in mano l'ultimo spicchio di arancia.
Accendo l'i-pod, sebbene questo mi faccia perdere prezioso tempo
che sarebbe utile, visto l'incredibile ritardo.
Ho dormito male. Non ho dormito.
Avevo trovato pace alle sei di mattina, ma due ore
non mi sono bastate per essere pimpante come ogni venerdì.
La borsa di educazione fisica mi batteva sulle ginocchia
e la canzone era Three Cheers for Five Years.

"..I swear that you don't have to go.."
E non so come mai, ho chiuso l'ombrello.
Mi sono presa tutta la pioggia, fino all'ultima goccia.
Ho iniziato a farmi favole
a cantare quella canzone incredibilmente triste.
Sono diventata estranea all'asfalto, al cielo grigio
a matematica, al cuore spezzato.
Continuavo, fino a che le ultime parole
della canzone, mi hanno fatto svegliare.
Ed eccomi sulle scale, ho spento la musica
e guardato in faccia quella signora che mi ha vista fradicia.

"hai usato l'ombrello ma sei bagnata comunque"







permalink | inviato da giù. il 14/12/2008 alle 19:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

5 dicembre 2008

07.

E mi chiedo cosa tu voglia ancora da me.
Mi domando cosa abbia fatto per meritarmi questo,
la tua presenza costante nella testa.
Perchè non mi lasci stare?
Ho sofferto tantissimo, TANTISSIMO per te.
Mi sono autoillusa che tutto sarebbe finito.
Come una droga, quando dici che tu potresti smettere anche domani.
Ma poi non ce la fai.

La mia qualità migliore di eroina.
il problema vero è che tu non te ne rendi conto
non lo sai, tu.
Sono la Giù, quella che non ti saluta mai
quella che quando ti passa davanti fa sempre finta di non vederti,
che la prima volta che ti ha parlato, anche non conoscendoti,
aveva le gambe che tremavano.
Quella che in tutti i modi cerca di evitarti.
Buffo, il contrario di quello che chiunque farebbe.
Ma io voglio farti andare via.
VIA! Hai capito?
Non ti voglio più.
Io, che sento di averti amato,
ora non voglio nemmeno più sentire parlare di te.






.DirtyDeedsWillRockYou
-AC/DC+Queen.




permalink | inviato da giù. il 5/12/2008 alle 14:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

1 dicembre 2008

06. Wtf?

Premessa, prima di arrivare al dunque:
TI ODIO PERCHè MI FAI ODIARE LA SCUOLA.
ah no, mi correggo, la odio. Ai professori si dà del Lei.
Non capisco da Lei quale esempio io possa trarre.
Fine.

[06.]

Che blog orribile dio santissimo.
Che pensieri confusi, quanti post sospesi.
Ma sono io. E quanto mi costa ammetterlo.

Durante il deserto, al campo, mi sono trovata faccia a faccia con me stessa,
sono andata a sbattere contro uno specchio:
da brivido quello che ho visto.. una persona che agiva e pensava
in maniera del tutto sconsiderata, del tutto incoerente.
Una ragazza goffa e piagnucolona all'inverosimile, brutta, orribile.
Troppo cresciuta, sproporzionata, senza un filo logico.
Come un gioco in cui bisogna unire i puntini, ma senza il numero 1.
Un passato nitido e chiaro, un presente nebbioso, un futuro?
Una vita da studente impeccabile minata da tanto dolore,
non capita da nessuno, lasciata lì a fantasticare da sola.
"tu intanto vai e gioca, che io arrivo".
Non vedere nessuno mai.
Eppure continuare a giocare senza sosta, meccanicamente
senza più alcuno scopo.
Una ragazza infrequentabile, fastidiosa.
Che cerca di essere come le altre ma suo malgrado
non ci riesce.
Il tipico tipo di ragazza che detesto.


Assomigliava in tutto e per tutto a me.








permalink | inviato da giù. il 1/12/2008 alle 19:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

23 novembre 2008

05


I love the way the city turns
I'm yours today, I will be found
I can't stop laughing, I can't stop smiling
All the time






permalink | inviato da giù. il 23/11/2008 alle 18:44 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

17 novembre 2008

04

Ho ripreso in mano il blog per l'ennesima volta ed ho messo una playlist
quasi completamente di Tiziano, perchè mi sto preparando psicologicamente
al concerto di febbraio, il secondo.
Ho ritrovato il video che avevo fatto lo scorso febbraio
in cui cantava nessuno è solo  e mi è venuto un nodo in gola.

Per il resto sono felice, con dei momenti negativi che se ne vanno in fretta
lasciando però dolorosissimi strascichi.
L'apice della gioia la raggiungo nel weekend, quando vado da lui
e sembra che tutte le paure se ne vadano improvvisamente.

Detesto parlare così, ma come dicono in tutte quelle frasi da cioccolatino,
l'unica cosa che ti farebbe bene è quella per cui stai male.
E' una delle poche che mi piace.
E desidererei ancora quelle spalle, quegli occhi, quelle parole e quei sorrisi.




Per Combattere l'Acne - Le Luci Della Centrale Elettrica

                                       

[
Cosa racconteremo ai figli che non avremo
di questi cazzo di anni zero?]




permalink | inviato da giù. il 17/11/2008 alle 17:16 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

24 settembre 2008

03.

Mi trasmette serenità questo stare insieme
queste risate sincere.
Ci vogliono.

Ogni pomeriggio è una meraviglia se lo passo con voi.
Grazie




permalink | inviato da giù. il 24/9/2008 alle 19:27 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

17 settembre 2008

02

E' comprensibile.
Mentre stringo forte la cornetta ci penso.

E' normalissimo provare queste sensazioni, mi dico.
Tu, la persona che mi conosce meglio al mondo lo fai per il mio bene..
Mi metti in guardia.

Io non lo so cosa farò.
Non riesco mai ad evitare i coinvolgimenti e mi lascio prendere.
Cadrà la ghigliottina?
Si spezzerà ancora questo cuore?



The Flood - Escape The Fate




permalink | inviato da giù. il 17/9/2008 alle 15:7 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

2 settembre 2008

01


E ti vedo.
Mentre ridi e mi parli.. scherziamo di cosa è successo coi bimbi..
come facciamo tutte le sere.
Ed inaspettatamente accade. Mentre finiamo una bottiglia di tè in due.
Magia, forse.
C'è però che con te mi trovo davvero bene.
Se queste giornate sono indimenticabili il merito è anche tuo..
Tuo come di tutte quelle altre persone incredibili che stanno con noi.
Siamo un gruppo. 
Nella pausa parlavamo di rispetto reciproco..
Discutevamo di come, chiunque fosse stato, sarebbe incredibilmente sciocco.
Come si possono tradire altre 25 persone con le quali si è condiviso tutto?
Come?







?Time - Cute is what we aim for.





permalink | inviato da giù. il 2/9/2008 alle 21:20 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

31 agosto 2008

- La sera prima.

Non capisco.
Non capisco che mi è preso, ecco tutto.
Non avrei avuto comunque molto da dirti, ma almeno..
almeno avrei potuto dire di essere stata davvero un pò di tempo con te a parlare.
Servirebbe, sai? Più di quanto io o tu crediamo.
Stare insieme, ridere.
Rendere la cosa un pò più nostra.


Secondo me servirebbe.





iTunes: You Should've Killed Me When You Had The Chance- A Day To Remember.




permalink | inviato da giù. il 31/8/2008 alle 21:8 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

6 marzo 2008

sei marzo. sono quattordici





TANTI AUGURI A MEE.
e grazie degli auguri a tutti *-*
tutti è 30 XDXD

che soddisfazione






[Dieci minuti e sarai una quattordicenne a tutti gli effetti.
Beh, come pensiero, la sei già. Però, gli auguri te li meriti. Come regalo?
Possiedi già gran parte del mio cuore. Fa che possa donartelo tutto ti prego.
Notte piccola ed ancora auguri. Ti adoro <3      
Da: Itah  Ore: 23.48   ]




permalink | inviato da giù. il 6/3/2008 alle 13:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo

ME
Netlog.
Maispeis.
.
OTHER BLOGGERS
JolandaModArtica
Candyfloss.
Dade. [ghirigori annessi]
Menta.



me l'avete letto 15912 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     febbraio